X

VICINI
e rispettosi

Di fronte all’arrivo massiccio di prodotti chimici, insetticidi, pesticidi, erbicidi nonché di importanti dosi di concimi chimici usati allora, nel 1968 la conversione all’agricoltura biologica sembrò ovvia agli occhi di mio nonno.
Diventava di nuovo necessario lavorare i terreni, osservare la natura e coltivare in modo naturale.
La transition fut longue et semée d'embuches . La transizione fu lunga e costellata di ostacoli. Oltre alle raccolte scarse fino ai primi anni 80 si aggiungeva il fatto di essere considerato un paria.

A quell’epoca, anche i miei genitori erano indaffarati in quell’impresa bio.
La comprensione di questo metodo diverso di coltivazione e il lavoro fornito diedero loro ragione... Le rese tornavano a livelli normali.
Essendo cresciuto in un ambiente ‘Bio’ se così si può dire, immerso in questo contesto sin dalla più tenera età, la lungimiranza di mio nonno è tuttora presente, completamente tramandata e ciò in modo spontaneo.
Era la voce della saggezza... Per tutti.